Caminetto 08/09/2015 – Diamo un calcio alla Polio!

In una serata ancora tiepida, nella nostra splendida sede del Castello di Leonina, ieri 8 settembre sono ripresi i consueti incontri settimanali e siamo ripartiti alla grande. Un Caminetto all’insegna del Rotary e di una delle sue principali attività a livello mondiale: l’eradicazione della Polio nel mondo.

EPN_RGBCon un linguaggio scientifico ma ben tarato anche per i non addetti ai lavori, il Prof. Nicola Comodo, accompagnato dalla sua sofisticata e squisita signora che ci ha pregiato della sua presenza, ci ha illustrato l’excursus della malattia nel tempo fino alle ultime mappe topografiche di evidenziazione della sua presenza ancora nel mondo datate fine agosto 2015.
Pakistan, Afghanistan, Somalia e Nigeria ancora i paesi dove la malattia è presente e dove l’unica azione valida per il suo debellamento, la vaccinazione a tappeto, risulta ancora inefficiente.
Molte le motivazioni, di carattere principalmente igienico, religioso, di fiducia nel chi opera la vaccinazione (in questi paesi in genere la pratica delle vaccinazioni viene affidata a “vaccinatori”, bambini di circa 8 anni che non sempre vengono ben accolti, impedendo di fatto che la vaccinazione venga effettuata) e di carattere migratorio.
Ma nonostante le ultime sacche rimaste rimane l’obbiettivo definitivo di debellamento entro l’anno, verosimilmente nei prossimi anni, e il Rotary continuerà a fare la sua parte a fianco di tutte le nazioni e degli altri soggetti privati come la Fondazione Bill & Melinda Gates il Rotary ha già contribuito all’operazione con 1,2 miliardi di dollari raccolti attraverso donazioni dirette dei rotariani e delle loro comunità, e migliaia di volontari Rotary hanno contribuito a immunizzare loro stessi i bambini in più paesi.
Ma serve ancora un incentivo e il Rotary considera di poter superare se stesso raggiungendo l’obiettivo di 35 milioni/anno di dollari.

Siamo ad un tanto così: diamo un calcio alla Polio anche noi.