Il valore dell’Amicizia

Il Rotary in molte occasioni ama qualificarsi attraverso il sentimento di amicizia che lega i suoi iscritti e si pone anche la missione di favorire questo legame per avvicinare popoli e culture diverse al progressivo raggiungimento di una pace mondiale.
Nessun obbiettivo potrebbe risultare più irrealizzabile ed utopistico in questi anni di grandi turbolenze diffuse in tutto il mondo ma questo motivo non deve far venir meno l’impegno, anzi deve stimolare l’attenzione di ogni iscritto a questa missione che acquista una valenza ancora maggiore e quindi richiede un incremento di partecipazione da parte di ognuno .
E noi, soci del R.C. Montaperti, come potremo adoperarci per inserire il nostro Club in questo discorso?
Il mandato naturale deve essere quello di rappresentare localmente in maniera consona questo valore rotariano attraverso le iniziative da avviare ed i nostri singoli comportamenti, messaggi capaci di coinvolgere nel valore dell’amicizia tutte le realtà che operano all’interno del nostro territorio.
E a questo fine l’azione preliminare non più rinviabile deve essere quella di iniziare questa opera proprio dall’interno delle diverse componenti nelle quali si articola la locale organizzazione rotariana. Sappiamo tutti infatti che purtroppo attualmente una verifica di solidarietà darebbe un risultato non lusinghiero e quindi il mio pressante invito generale è quello di avviare seriamente quel percorso che dovrà portare tutti i Club del nostro territorio ad un naturale reciproco rispetto e quindi ad una operosa collaborazione generale.
E’ proprio con questo intendimento che mi piace diffondere questa fotografia dove il dott. Alberto Fiorini, past President del R.C. Siena (insignito di 5 P.H.F.), mi consegna una copia del libro di cui è autore dove sono raccontati gli ultimi quindici anni della storia di quel Club attraverso le iniziative realizzate da ogni presidente nel corso della propria annata.
fiorini_alberto
L’amico Alberto ha ritenuto che anche io dovessi possedere una copia del suo lavoro in quanto una parte molto importante (circa 20 pagine) era dedicata a quanto ero riuscito a realizzare nel periodo 2011/2012, annata della mia presidenza di quel Club.
Ritengo che questa immagine di un sereno incontro conviviale tra amici assieme alle famiglie possa rappresentare in modo emblematico il mio attuale pensiero e l’auspicio che personalmente ripongo nel futuro in quanto vi appare la continuità che lega il glorioso R.C. Siena al giovane ed orgoglioso R.C. Montaperti.
Infatti in una prospettiva futura mi piace immaginare il R.C. Siena come un padre che osserva orgoglioso i progressi di crescita del proprio figlio anche se attualmente questa immagine di padre non è gradita a tutti i suoi soci.
Ma se alcuni preferiscono non considerarci figli legittimi, personalmente ritengo che solo affetto debba legare i due Club dal momento che entrambi comunque sono legati dal cordone ombelicale rappresentato da alcuni soci che, senza disconoscere la valenza del loro Club d’origine, si sono fatti promotori della nuova nascita creando una continuità proprio attraverso il figlio che hanno contribuito a generare, affidando poi a questo la missione di rinverdire i fasti del padre con una visione rivolta all’epoca 4.0 verso cui la nostra società si sta dirigendo.

Con amicizia rotariana,

Vincenzo Santoro – istruttore