Giorno: 9 dicembre 2017

La dottoressa Annalisa Bruchi è stata gradita ospite in occasione del caminetto di martedì 5 Dicembre presso la nostra sede di Leonina, relazionando sul tema “Format. Come nasce un programma”.
Senese della Imperiale Contrada della Giraffa, la dottoressa Bruchi si è laureata cum laude presso l’Università degli studi di Siena nella facoltà di Giurisprudenza. Alla London School of Economics and Political Science consegue un Master e in seguito svolge attività di International Public Relations al Public Record Office e come analista di credito all’Italian International Bank.
Nel 1997 inizia la sua carriera come giornalista professionista, esordendo come collaboratrice di Mixer di Giovanni Minoli.

In seguito entra a far parte del Maurizio Costanzo Show realizzando delle rubriche di approfondimento su economia, politica e cronaca finanziaria.
Tra il 2005 e il 2006 passa nuovamente alla RAI approdando a Domenica In su Rai Uno, e collabora nuovamente con Giovanni Minoli nei suoi programmi Economix e La storia siamo noi.
Nel giugno del 2009 avviene il debutto come conduttrice, oltre che autrice, del programma Big-La via del cuore, insieme a Silvia Tortora, in onda su Rai 3 per tre stagioni e che ha visto protagonisti alcuni grandi personaggi italiani.
Nel 2011, in occasione dei festeggiamenti del 150º anniversario dell’Unità d’Italia ricorrente il 17 marzo, la RAI ha prodotto e condotto il programma Fratelli d’Italia, in onda su Rai Due.
Dal 2013 va in onda su Rai Due la prima edizione di 2Next – Economia e Futuro, da lei condotto e curato, arrivato alla quarta edizione.
Dal luglio del 2015 le è affidato, insieme a Maurizio Bianchini, il compito di raccontare in diretta il Palio di Siena: il 2 luglio 2017 ha potuto così raccontare la vittoria della propria contrada in occasione del Palio di Luglio con Jonatan Bartoletti detto Scompiglio su Sarbana.
Dall’autunno 2016 conduce Sunday Tabloid poi divenuto Night Tabloid tutti i giovedì su Rai Due.

Premere qui per visualizzare la fotogallery dell’evento.

Edoardo Giomi – webmaster