@pprendoLAB

Sono quattro le scuole che beneficeranno del progetto @pprendoLAB, dedicato agli studenti con disturbi specifici dell’apprendimento, ideato e promosso dal Rotary Club Montaperti, in collaborazione con l’associazione Serenamente, attiva al Centro Dedalo SOS Dislessia di Massetana Romana, a Siena. Il service del Rotary Club Montaperti raggiunge nuovi ambiti
scolastici, in cui estendere il servizio di sostegno, in aiuto ai ragazzi e alle loro famiglie per affrontare, con adeguati supporti, i singoli percorsi didattici. Dopo quattro anni di
esperienza e di comprovata efficacia del metodo adottato, le scuole secondarie di primo grado che hanno aderito al progetto sono: gli istituti comprensivi Pier Andrea Mattioli e Cecco Angiolieri a Siena, Renato Fucini a Monteroni d’Arbia e Giovanni Papini a Castelnuovo Berardenga.

I laboratori in questo momento sono partiti in modalità bisettimanale, prevalentemente online su piattaforma Gsuite, e garantiscono ai ragazzi un supporto utile ad agevolare l’apprendimento, sia nell’ambiente scolastico che in quello domestico. “Pur lavorando in un ambiente virtuale il lavoro didattico è mirato alla consapevolezza delle caratteristiche di apprendimento individuali di ogni studente – afferma Gioia Cresti presidente del Rotary Club Montaperti – Anche i ragazzi più restii all’uso della tecnologia ottengono risultati di grande soddisfazione. Operiamo in modalità online, imposta dai dispositivi anticontagio Covid-19, ma ciò non inficia l’efficacia degli interventi messi in campo dall’equipe di esperti in questa materia. Si tratta di un servizio che gode di un altissimo gradimento da parte delle famiglie che già nel primo lockdown hanno beneficiato di un supporto fondamentale e prezioso. Il nostro intento è quello di mettere a disposizione dei genitori un’opportunità preziosa che alleggerisca dalla responsabilità di seguire i complessi percorsi di apprendimento e renda i loro figli più consapevoli e indipendenti. Fondamentale per la riuscita del service negli e in particolare in questo anno scolastico è stata la Commissione Progetti del Club che ringrazio per la grande dedizione che ha profuso”. La pandemia rischia di isolare ancora di più i ragazzi con difficoltà di apprendimento, mettendo in risalto le loro fragilità piuttosto che le loro capacità, ecco perché il progetto del Rotary Club Montaperti ha un valore ancora più rilevante, proprio in questi mesi, contraddistinti da una maggiore difficoltà nel contatto e nella didattica: “In questo momento storico il fulcro dell’insegnamento non è più la scuola, per questa ragione uno spazio di incontro, condivisione e studio, anche se in modalità online, è indispensabile ai ragazzi con questi disagi.

Tutti loro hanno il diritto di rimanere in connessione con l’ambiente scolastico – aggiunge la presidente Cresti – Ci impegneremo al massimo affinché il Laboratorio mantenga questa continuità e, per quanto possibile, offra l’opportunità ad altri istituti del territorio di poter usufruire di questo importante servizio”.