Categoria: Dall’addetto stampa

Uniti per sostenere l’impegno dell’associazione “Riconoscersi” onlus di Arezzo, per realizzare i progetti sul “dopo di noi”. I Rotary Club di Arezzo, Arezzo Est, Casentino, Montaperti-Castelnuovo Berardenga, Cortona Val di Chiana, Valdarno e Sansepolcro Piero della Francesca organizzano per il 5 gennaio, alle 18, un concerto di musica classica che si terrà nella chiesa di Santa Maria della Pieve ad Arezzo, il cui ricavato sarà devoluto a favore dell’associazione “Riconoscersi” che aiuta le persone disabili nel loro percorso di vita, soprattutto in assenza di una famiglia di riferimento. I progetti dell’associazione permettono di abbattere indifferenza e abbandono nel distino di chi è affetto da patologie psichiatriche e fisiche invalidanti. Ecco perché è così importante partecipare a questo evento e dare il proprio contributo.
Protagonisti del concerto saranno tre musicisti di fama internazionale: Giovanni Roselli diplomato in flauto nel 1984 al Conservatorio Statale di Musica “G. B. Martini” di Bologna, primo flauto nell’Orchestra del Teatro alla Scala e della Filarmonica del Teatro alla Scala di Milano. Ha collaborato con i Virtuosi del Teatro alla Scala, I Solisti del Teatro alla Scala di Milano, l’Orchestra del Teatro dell’Opera di Roma, l’Orchestra Filarmonica Arturo Toscanini, la Milan Chamber Orchestra – La Scala Players. Roberto Fabbriciani ha studiato flauto con Severino Gazzelloni e composizione con Camillo Togni. E' autore di opere musicali e testi didattici adottati nei percorsi della didattica musicale internazionale, editi da Ricordi e Suvini Zerboni. Tra le sue recenti composizioni: Glacier in Extinction; Alchemies; Quando sorge il sole; Abyss; Zeus joueur de flûtes (2006-08); Figaro il Barbiere (liberamente tratto da Rossini). Gianna Fratta pianista e direttrice d’orchestra. Ha suonato e diretto in tutto il mondo, dopo aver completato la sua formazione accademica in varie discipline tra cui pianoforte e composizione col massimo dei voti, direzione d’orchestra con 10 e lode. Il Presidente della Repubblica italiana le ha conferito l’onorificenza di Cavaliere della Repubblica per i suoi meriti artistici internazionali come pianista e direttrice d’orchestra che l’hanno vista esibirsi nelle sale più prestigiose e con le più grandi orchestre, spesso come prima donna. Da New York a Seoul, da Barcellona a Londra, da Parigi a Berlino, da Istanbul a Colonia, da Stoccolma a Macao.
Il programma del concerto prevede: C.P.E. BACH  Triosonate in re- per 2 flauti e basso continuo; P.H. GAUBERT  Divertissement grec per 2 flauti e pianoforte; P. MORLACCHI Il pastore svizzero per flauto e pianoforte; S. RACHMANINOV  Preludio op. 3 n.2 per solo pianoforte; R. FABBRICIANI  Intermezzo per flauto in sol e pianoforte; C. DEBUSSY  Syrinx per solo flauto; F. DOPPLER  Duettino Hongrois per 2 flauti e pianoforte; F. DOPPLER Valse di bravura per 2 flauti e pianoforte; F. DOPPLER  Andante e Rondò per 2 flauti e pianoforte.

Gaia Tancredi – addetto stampa

Premere qui per visualizzare la fotogallery dell’evento.

La dottoressa Cecilia Lucenti è stata protagonista del caminetto di martedì 12 Dicembre nella sede del Club al Castello di Leonina. L’incontro dal titolo “Agopuntura e medicina integrata, dalla tradizione alle neuroscienze” ha permesso ai soci presenti di esplorare un mondo ancora molto poco conosciuto che interessa da vicino il benessere e la salute di ognuno di noi. La dottoressa Lucenti è un medico agopuntore senese di fama nazionale e internazionale che interviene attraverso le metodiche della tradizione cinese nella prevenzione e nella cura di alcune patologie, da quelle osteo-articolari e reumatologiche, neurologiche, ostetrico ginecologiche, andrologiche, a quelle dermatologiche, urologiche, cardiocircolatorie, gastroenterologiche, allergiche e psichiatriche, senza dimenticare l’azione su patologie odontoiatriche e pneumologiche e sul tabagismo, l’agopuntura aiuta infatti a smettere di fumare.

La dottoressa Cecilia Lucenti ha riportato la storia clinica e la testimonianza diretta di alcune pazienti con gravi problemi neurologici dovuti ad ictus e da anni cerebrali da trauma: grazie all’agopuntura sono tornate a camminare e a parlare, la medicina alternativa è riuscita là dove quella tradizionale non aveva sortito alcun effetto. L’ospite ha inoltre dimostrato praticamente come l’agopuntura agisca sul corpo umano in presenza di una sindrome antalgica, intervenendo su alcuni soci presenti, risultato è stato ottimo ed immediato.

Premere qui per visualizzare la fotogallery dell’evento.

Gaia Tancredi – addetto stampa

L’impegno del Rotary Montaperti Castelnuovo Berardenga a favore dei ragazzi affetti da dislessia e in più generale del Disturbo Specifico di Apprendimento (Dsa) è concreto e produce un aiuto tangibile per tante famiglie. Il grande successo dell’evento “La musica diventa solidarietà”, organizzato dal Rotary Montaperti e dal Comune di Asciano in collaborazione con l’Istituto comprensivo Sandro Pertini di Asciano e la Pro loco di Asciano domenica scorsa nella chiesa San Francesco ad Asciano, conferma l’efficacia della missione intrapresa dal Club, con la partecipazione attiva di tutti i suoi soci. La serata carica di forti emozioni grazie al coro e l’orchestra del liceo musicale Piccolomini di Siena ha permesso raccogliere i fondi per il Laboratorio doposcuola, destinato per i ragazzi con Disturbo Specifico dell’Apprendimento dell’Istituto comprensivo Sandro Pertini.
“Questa opportunità favorisce l’apprendimento indispensabile in tutte quelle situazioni in cui la buona volontà da parte di insegnanti e genitori non basta. Per il terzo anno consecutivo tutti i ragazzi con Disturbo di Apprendimento delle elementari e delle medie dell’Istituto Sandro Pertini di Asciano potranno usufruire gratuitamente del Laboratorio Apprend@Lab grazie al Rotary Montaperti, al Comune di Asciano e a tutti coloro che hanno preso parte con entusiasmo alla serata che ha avuto una grandissima partecipazione, per tutto il Club che rappresento questo è motivo di orgogli. Un grazie speciale alla associazione Serenamente che si occupa di seguire i ragazzi”, sono le parole di Micaela Papi presidente del Rotary Club Montaperti Castelnuovo Berardenga.
Alla presenza del sindaco del Comune di Asciano Paolo Bonari, dell’assessore con delega all’istruzione del Comune di Asciano Elisa Bardelli, del dirigente scolastico dell’Istituto Comprensivo Sandro Pertini di Asciano Federico Frati la musica è stata assoluta protagonista della serata ottima la direzione del coro del maestro Vincenzo Vullo e del direttore di orchestra il maestro Leonardo Giomarelli. Particolare emozione ha suscitato la lettura da parte dei ragazzi affetti da Dsa di alcune frasi di personaggi famosi che hanno sofferto di disturbi dell’apprendimento.
“Proseguiremo con impegno e orgoglio la nostra attività – ha concluso la presidente Papi – non a caso il nostro motto è “servire al di sopra di ogni interesse personale” per aiutare i ragazzi che sono il nostro futuro ci rende felici e certi di agire nel modo migliore”.

Gaia Tancredi – addetto stampa

Premere qui per visualizzare la fotogallery dell’evento.

Gaia Tancredi – addetto stampa

Il Governatore del Distretto Rotary 2071 Alessandro Vignani ha visitato martedì sera il Rotary Club Montaperti, al Castello di Leonina. Il governatore della Toscana, accolto dal presidente Alessandro Pallassini, ha incontrato i responsabili delle singole commissioni e tutti i soci del Club, sempre più presente sul territorio e promotore di tante iniziative benefiche, in particolare a favore dei bambini autistici e dislessici di Siena e provincia. Si è complimentato per l’armonia e la grande partecipazione che tutti i soci dimostrano nella loro azione costante sul territorio. “Abbiamo ricevuto con grande piacere il riconoscimento del Governatore distrettuale che ha definito il nostro Club efficiente ed estremamente dinamico, portando con sè tutte le caratteristiche e lo spirito rotariano – afferma il presidente Alessandro Pallassini – La crescita del Club è costante, con un incremento di nuovi soci, tutti qualificati nelle loro professionalità e tutti molto appassionati. Il favore del Governatore per i progetti che stiamo sostenendo sulla dislessia e sull’autismo ci incoraggia, per raggiungere nuovi importanti obiettivi, a favore dei bambini e delle loro famiglie. Il Rotary Club Montaperti sa di poter contare sul sereno e proficuo rapporto con gli altri Club cittadini, nel rispetto dei principi rotariani che ci ispirano”.

Premere qui per visualizzare la fotogallery dell’evento.

fb_img_1480569709977

Da sinistra: Luigi Alessi (nuovo socio), Paola Campera (socio), Alessandro Pallassini (presidente di Club), Claudia ed Alessandro Vignani (governatore).

Gaia Tancredi – addetto stampa

Creatività, ricerca, fantasia, talento.
Alcuni degli elementi che abbiamo apprezzato martedì 27 settembre durante un Caminetto molto speciale, impreziosito dalla sfilata di moda della fashion stylist senese Irene Mattei, in arte Asia Neri.
asianerifirmaok
Niente di scontato negli abiti di questa giovane e già molto apprezzata stilista nata sulle lastre.
Ogni creazione racchiude un percorso che esalta tanto l’eleganza e fissa uno stile riconoscibile, quanto rappresenta uno stato d’animo e un cammino formativo interiore e professionale di alto spessore.
In un ogni dettaglio si legge un capitolo della storia di Irene, si legge il bisogno di raccontare le sue emozioni attraverso il linguaggio delle forme e dei colori.
image_00003
È cresciuta fra fili e bottoni, insieme alla nonna sarta, che è riuscita a farla appassionare fin da piccola alla moda. Il suo percorso non è stato facile, affermarsi in questo campo non è da tutti.
Eppure Irene è riuscita a far valere le sue idee e il suo marchio, vincendo alcuni concorsi che l’hanno lanciata nel panorama nazionale, come una delle promesse più talentuose.
Molto apprezzati i suoi abiti da sera che esaltano la femminilità e l’arricchiscono di sfumature e di contenuti.
Particolarmente suggestiva l’ultima collezione, Kintsugi, realizzata in tessuti naturali. La tecnica giapponese consiste nel riparare gli oggetti rotti con profili dorati, restituendoli a nuova vita.
Alla stesso modo Asia Neri ha composto i suoi tessuti con fili d’oro riparando le ferite che la vita lascia sulla pelle e nel cuore. Ogni abito prezioso e originale è un paragrafo di quella storia che Asia Neri vuol raccontare di se stessa a chi guarda, apprezza e indossa la sua arte.
Il laboratorio della stilista senese è in Via dell’Artigianato (zona Viale Toselli), ma le sue creazioni sono osservate da tutto il mondo su www.asianeri.com
Un ringraziamento speciale al socio Edoardo Giomi che ha fortemente voluto questa serata e al segretario Daniela Bellucci per l’impeccabile organizzazione.
Il nostro Club è attento alle giovani eccellenze imprenditoriali e artigiane del territorio e le sostiene.

Premere qui per visualizzare la fotogallery dell’evento.

image_00049
Da sinistra: Margherita Moretti (indossatrice), Irene Mattei – Asia Neri (stilista), Daniela Bellucci (segretario di Club), Alessandro Pallassini (presidente di Club), Margherita Marri (indossatrice), Laura Rosi (indossatrice).

Gaia Tancredi – addetto stampa

Si è aperto un nuovo anno rotariano per il Rotary Club Montaperti – Castelnuovo Berardenga. Suggestiva la cerimonia per il passaggio del collare dal presidente uscente Sergio Mancini al suo successore Alessandro Pallassini che si è svolta mercoledì sera, al Castello di Leonina, alla presenza del Governatore del Distretto 2071 Alessandro Vignani.
20160706_221727
Il Governatore ha sottolineato la grande vitalità del Club che in breve tempo ha moltiplicato i soci ed ha reso possibile la realizzazione di numerosi service che dimostrano un forte impegno sociale e una continua attenzione ai bisogni dei bambini, degli anziani e delle categorie più deboli. In particolare, come ha ricordato il presidente uscente Sergio Mancini, il Club ha reso possibile il sostegno scolastico ai bambini dislessici con il finanziamento di un progetto e di un laboratorio didattico permanente nella scuola di Asciano. L’anno rotariano del Club è stato particolarmente ricco di incontri e di confronti su tema di grande attualità e sulle emergenze sociali, economiche e culturali del nostro territorio e dell’intero Paese. Il nuovo presidente Alessandro Pallassini promette di sviluppare ulteriormente service ed incontri per dare sempre più consistenza alla presenza rotaiana sul territorio, con il desiderio di trasmetterne i valori che la animano alle nuove generazioni, con progetti ed iniziative mirate ai bisogni di bambini e ragazzi. Missione naturale per un club dinamico, ricco di giovani talenti in molti campi professionali della nostra città e attivo su molti fronti del volontariato locale. E’ stata l’occasione per presentare il nuovo consiglio direttivo, i ruoli specifici e le commissioni (premere qui per visualizzare la composizione).

Premere qui per visualizzare la fotogallery dell’evento.

20160706_212315

Gaia Tancredi – addetto stampa