Venerdì 23 settembre, grazie alla presenza dei ponteggi installati per consentire la verifica dello stato conservativo dell’affresco, il Rotary Club Siena Montaperti ha avuto il privilegio, insieme agli altri Rotary Club e Inner Wheel che hanno finanziato questo straordinario progetto, di ammirare da vicino il ciclo affrescato della sala della Pace, storica sede pubblica del Governo dei Nove.

Un’esperienza eccezionale vissuta dai soci del Rotarty Club Siena Montaperti che, attraverso una visione diretta a 360 gradi dell’”Allegoria e Effetti del Buono e Cattivo Governo”, hanno potuto scoprire in maniera assolutamente inedita piccole e grandi caratteristiche dell’affresco, fondamento della nostra storia e della nostra cultura.

“Oggi ci è stata data un’occasione unica – dice il presidente del Rotary Club Siena Montaperti, Gaia Tancredi – per primi, insieme agli altri Club che hanno partecipato al Service Interclub “Restauro del Buon Governo”, abbiamo avuto l’onore di salire sui ponteggi con gli esperti per contemplare da una prospettiva privilegiata questo capolavoro di comunicazione politica, un’ opera di grandissimo valore morale e storico per la nostra città”

Da sempre attento alla conservazione e salvaguardia del patrimonio artistico-culturale del nostro territorio, il Rotary Club Siena Montaperti ha infatti contribuito (insieme al Rotary Club San Casciano-Chianti, Siena, Siena Est e Inner Wheel) alla realizzazione di un progetto di diagnostica, valorizzazione e manutenzione conservativa del ciclo pittorico di Ambrogio Lorenzetti, fatto partire nel 2021 dal comune di Siena.

Restauratori, archeologi dell’architettura, chimici, petrografi, fisici e architetti, in sinergia con gli specialisti del comune di Siena, indagheranno al fine di individuare le azioni più idonee alla salvaguardia e conservazione del capolavoro di Ambrogio Lorenzetti, a circa 35 anni dalla conclusione dell’ultimo restauro.

Ad ottobre il cantiere sarà aperto e fruibile dal pubblico per 6 mesi attraverso visite guidate su prenotazione. Un dono alla città, che potrà per la prima volta guardare da vicino l’Allegoria del governo dei Nove, una prospettiva unica al mondo, la stessa del maestro Ambrogio Lorenzetti nel 1338.

Spettacolo ed emozioni nella gara interclub di go-kart che si è svolta sabato 10 settembre tra il RC Siena Montaperti e i RC dell’Area Etruria alla pista internazionale Circuito di Siena.

23 partecipanti totali, tra cui figli e familiari di soci, anche una donna in gara. Bel clima, ambiente rilassato e informale.

Elegantissimi i piloti del RC Siena Montaperti con indosso con la nostra polo blu griffata, impeccabili quelli del RC Arezzo con tuta da meccanico-pilota con il logo del loro RC.

Dopo un breve ma istruttivo briefing di Manuel Giuggioli, assente dalla guida per motivi precauzionali (piccolo problema fisico), ed il saluto di incoraggiamento della presidente Gaia Tancredi, sono stati assegnati i mezzi e iniziate le qualifiche: 10 minuti per fare il miglior tempo sul giro per garantirsi un posto davanti sulla pit lane.

Il nostro Andrea Vichi ha fatto il 4* tempo assoluto, meglio di lui ha fatto ll nostro Alessandro Franchi conquistando il secondo posto in gara, con una manciata di millesimi dal primo posto! La finale era su 12 giri.
Un po’ affaticato il motore del mezzo di Fabio Colonnello, che comunque ha portato i suoi 123 kg a destinazione in modo dignitoso.

Dopo i ringraziamenti finali dei presidenti, tutti a pranzo per concludere una bella giornata all’insegna dell’amiciza rotariana.

Come da tradizione, anche quest’anno il Rotary Club Siena Montaperti il 4 di settembre ha rievocato la storica Battaglia fra Siena e Firenze che si svolse nell’anno 1260. Numerosi soci e familiari si sono riuniti per trascorrere insieme una suggestiva Conviviale organizzata come di consueto in prossimità del campo di battaglia, in un contesto alle pendici del colle di Montaperti, affacciato sulla piana antistante divenuta famosa per la cruenta battaglia.

Il tema scelto per la serata “GUELFI E GHIBELLINI: UNO SCONTRO FATTO ANCHE DI SIMBOLI, SANTI E MONETE “ è stato introdotto dal socio Piero Morbidi, che ha poi magistralmente orchestrato la presentazione degli illustri ospiti e i loro interventi.

Labile è il confine tra storia e leggenda di questa battaglia, a causa della scarsità di documentazione originale disponibile, come ha spiegato la dottoressa Cinzia Cardinali, direttrice dell’Archivio di Stato di Siena, ed ospite della serata. L’unico documento dispobile è infatti il “Libro di Montaperti” che illustra la battaglia, vista però dai Fiorentini. Il Rotary Club Siena Montaperti, durante la serata, ha proposto una Borsa di Studio o una Tesi di Laurea per approfondire, se possibile, tale argomento in Archivio di Stato e/o presso archivi privati.

Ad illustrare la situazione geopolitica ai tempi della battaglia, i simboli e la contrapposizione fra Siena e Firenze a metà 1200, è stato invitato un volto nuovo ai soci del nostro Club, lo storico professore Federico Canaccini di Roma, che ha affrontato vari aspetti del conflitto tra le fazioni della Toscana del Basso Medioevo. Partendo dalle origini dei nomi dei guelfi e ghibellini, il professore ha spiegato che le fazioni politiche del Duecento si combattevano a suon di simboli appropriandosi di animali totemici in cui la comunità si potesse identificare (l’aquila ghibellina, il leone guelfo e così via). Un sistema di strategia propagandistica oltre che di confronto militare, che potrebbe ai nostri occhi apparire desueto o quasi puerile, ma che in realtà, come ci ha mostrato Canaccini, è quanto mai attuale poiché molti di quei simboli sono ancora oggi utilizzati, anche se in contesti completamente diversi.

A chiudere l’interessante Conviviale, un accenno alla prima coniazione del “Fiorino d’oro” del 1252 e del “Sanese d’oro” del 1376, da parte di Piero Morbidi, che ci ha ricordato come, anche nell’ambito numismatico, per molti decenni andò avanti la contrapposizione fra Siena e Firenze, due città, due popoli alla ricerca di un predominio economico/finanziario in Toscana e non solo.

Amici,

vi invito alla lettura dei messaggi integrali del mese di Settembre 2022 di:

Jennifer E. Jones – Presidente Internazionale – A.R. 2022/23 (fonte: rotary.org)

Ian H.S. Riseley – Presidente del Consiglio di Amministrazione – A.R. 2022/23 (fonte: rotary.org)

Nello Mari – Governatore Distretto 2071 – A.R. 2022/23 (fonte: rotary2071.org)

Gaia Tancredi – presidente

Oggetto: Rivista Distretto 2071 – N.6 – Anno VIII – Settembre 2022

Fonte: Segreteria Distretto 2071 | Massa e Cozzile (PT), Via 1° Maggio, 83 | Telefono +39 03271180553 | E-mail segreteria22-23@rotary2071.org

Il Rotary è dedicato a cause che creano relazioni internazionali, migliorano la vita delle persone e costruiscono un mondo migliore per sostenere i nostri sforzi volti a edificare la pace.

La lotta alle malattie è una delle cause principali supportata dal Rotary, e nel 2020 con l’insorgere della pandemia COVID-19, i RC di tutto il mondo si sono prontamente attivati rendondosi disponibili a supportare l’emergenza.

Anche il RC Siena Montaperti, dimostrando prontezza nell’agire e impegno nella propria comunità, si è unito a questa incredibile catena di solidarietà contribuendo all’acquisto di una rilevante fornitura di mascherine di alta protezione FFP2 distribuite durante primi mesi di pandemia a tutti gli ospedali della provincia di Siena.

In segno di riconoscimento e gratitudine per l’impegno profuso nel combattere la pandemia di COVID-19, venerdì 2 settembre 2022, nell’ambito dei festeggiamenti per la Giornata del medico a le Volte di Vicobello, il Presidente l’Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri di Siena, dottor Roberto Monaco, ha consegnato un importante riconoscimento nelle mani di Gianni Baldini, presidente del RC Siena Montaperti dell’annata rotariana 2019-2020.

Queste le parole di Gianni Baldini rivolte al dottor Roberto Monaco: “E’ stato un onore partecipare a questo evento, molto interessante, organizzato nei minimi dettagli con una platea prestigiosa e tu ne sei stato il gran mattatore. Voglio citare una frase del fondatore del Rotary International, Sir Paul Harris: “servire l’umanità è la cosa più UTILE che una persona possa fare”, quindi, qualora l’Ordine dei Medici, che tu rappresenti egregiamente, avesse ancora bisogno del Rotary Siena Montaperti per progetti e iniziative umanitarie, saremmo lieti ed entusiasti di fornire il nostro sostegno”.

Oggetto: Rivista Rotary Italia – N.7 – Luglio 2022

Fonte: Pernice Editori | Bergamo, via Verdi 1 | Telefono +39 035 24 12 27 | E-mail segreteria@pernicecom.it