Service

Programma Plastic Busters-Egadi_Rotary

Le 10 regole per un mare pulito

Siena, 1-5 Giugno 2022

Il Rotary Club Siena Montaperti ospita 120 ciclisti da tutto il mondo per il raduno annuale mondiale

Raccolti fondi a favore dei ragazzi affetti da Disturbo Specifico dell’Apprendimento

Il Rotary Club Siena Montaperti ha avuto l’onore di organizzare, dall’1 al 5 Giugno 2022, la 4 Days Cycling to Serve, l’incontro annuale della Rotary International Fellowship “Cycling to serve”, ovvero il raduno mondiale dei ciclisti rotariani, che ogni anno si svolge in una nazione diversa. Quest’anno la nazione ospitante designata è stata l’Italia e questo eccezionale evento, che ha visto la partecipazione straordinaria di oltre 120 rotariani provenienti da ben 3 continenti, si è svolto nel magnifico contesto della città di Siena e del suo ricchissimo territorio.

Grazie ad un coinvolgente programma ciclistico pianificato dai soci del Rotary Club Siena Montaperti, appassionati ciclisti, i partecipanti hanno avuto l’opportunità di percorrere in bici, attraverso tour guidati, gli incantevoli tragitti del nostro territorio intriso di storia e paesaggi natulistici già protagonisti di alcune delle manifestazioni ciclistiche più importanti, quali la Gran Fondo Strade Bianche (di cui il nostro Rotary Club è orgogliosamente Charity Partner) e l’Eroica.

I ciclisti rotariani, attraverso sentieri che si snodano fra paesaggi mozzafiato, borghi, cattedrali e fortificazioni medievali, hanno attraversato la natura incontaminata della Val di Merse, i vigneti del Chianti e le dolci colline delle Crete Senesi, per concludere infine, proprio con un tratto dell’iconica Strade Bianche.

L’organizzazione dell’evento ha coinvolto anche i numerosi accompagnatori dei ciclisti, che hanno avuto la possibilità di prendere parte ogni giorno al programma turistico, grazie al quale hanno visitato tutti quei luoghi, vicoli, piazze, palazzi e musei che rendono la città di Siena e la sua provincia famosa in tutto il mondo. Gradite anche le esperienze delle cene in contrada e la festa finale.

L’evento 4 Days Cycling to Serve, ha supportato la raccolta fondi a favore del service del Rotary Club Siena Montaperti, @pprendoLAB+ finalizzato all‘individuazione precoce del Disturbo Specifico dell’Apprendimento (DSA) ed a supporto degli alunni delle scuole primare e secondarie di primo grado di Siena e provincia.

 

Programma dettagliato della 4-Days Siena Montaperti 2-5 Giugno, consultabile sul sito 4-Days Siena Montaperti. Fellowhip Cycling To Serve

Martedì 24 Maggio 
Complesso museale Santa Maria della Scala
Palazzo Squarcialupi – Sala Italo Calvino
Piazza del Duomo, 1 – Siena

Evento promosso in collaborazione con la Lilt-Lega Italiana per la lotta contro i tumori di Siena e con il Comando della Guardia di Finanza di Siena, in memoria di Nadia Toffa, la giornalista deceduta a causa di una grave forma tumorale, che è rimasta nei cuori di tutti noi e soprattutto delle nuove generazioni.

Dopo il ciclo di incontri all’interno di dieci scuole superiori senesi dove i medici della Lilt, gli agenti della Guardia di Finanza ed i soci del Rotary hanno illustrato “Tutti i pericoli della rete: la prevenzione fra salute e legalità” aiutando i ragazzi a salvaguardare la propria salute sotto vari profili che attengono alla sfera socio-psicologica, sanitaria e della legalità, ci ritroviamo per premiare gli studenti che hanno creato gli elaborati vincenti.

L’evento coinciderà con la prima edizione del premio intitolato a Nadia Toffa ed andra’ a Claudia Aldi, giornalista e inviata della Vita in diretta, la trasmissione di Rai 1, condotta da Alberto Matano, trasmissione per la quale è stata negli ultimi giorni anche reporter al confine fra Polonia e Ucraina, per raccontare gli orrori della guerra.
Claudia Aldi, giornalista conosciuta molto bene anche Siena, per aver lavorato alcuni anni per il quotidiano “Corriere di Siena”, è stata per 12 anni inviata di “Chi l’ha visto?” su Rai 3, realizzando importanti inchieste. 

Barbero Blu – Un nuovo modello di struttura ricettiva per un turismo sostenibile ed autism friendly

Sono intervenute Elisa Guerri e Claudia Rossi Paccani della cooperativa sociale Tabit, un team multidisciplinare di esperti in psicologia ed educazione che progetta ed implementa percorsi di insegnamento basati sulla scienza del comportamento applicata.

Un’idea vincente nata dal connubio da una parte di un modello di turismo sostenibile, rispettoso dell’ambiente, dell’economia e della comunità locale e dall’altra di un’occupazione per giovani adulti con disturbo dello spettro autistico per dare loro un’opportunità di emancipazione.

Service scelto per la Festa di Primavera.

 

È stato presentato il 28 aprile a Palazzo Sansedoni il progetto d’intervento dei tre Club Rotary di Siena Montaperti, Valdelsa e Alta Valdelsa insieme all’Alleanza Territoriale Carbon Neutrality Siena, il quale ha come obiettivo quello di una sempre migliore ed efficace sostenibilità ambientale. Per questo il progetto ha previsto la nascita di alcuni “Giardini boschivi” attraverso 250 piantumazioni circa di alberi, arbusti e piante erbacee nelle aree dei Comuni di Siena, Castelnuovo Berardenga, Colle di Val d’Elsa, Monteroni d’Arbia, Poggibonsi e San Gimignano, al fine di creare dei piccoli ecosistemi di cui potranno usufruirne tutti i cittadini, per investire nel nostro futuro e contribuire al mantenimento della certificazione di Carbon Neutrality.
“Abbiamo realizzato – ha detto il presidente Rotary Monteaperti Francesco La Commare – dei giardini boschivi per ridurre il gas serra e fare mitigazione nei confronti della popolazione, apponendo dei totem informativi. Un progetto nato dall’intesa con Carbon Neutrality, con cui collaboravamo da tempo, tanto che siamo il promo rotary Carbon Neutral, e lo saranno anche i club Valdelsa e alta Valdelsa”.
Sono stati realizzati anche dei cartelli divulgativi con lo scopo di informare la popolazione locale e i turisti su quali sono i vantaggi di vivere e produrre in un territorio carbon neutral. “Abbiamo avuto un ruolo di supporto per quantificare gli alberi necessari -aggiunge il professor Simone Bastianoni, presidente Carbon Neutrality Siena – i Rotary grazie alle nostre indicazioni hanno annullato le emissioni gas serra. Dobbiamo essere orgogliosi del primato, e vogliamo essere copiati, più territori saranno carbon neutrality meglio starà il territorio”
Sperando che il messaggio arrivi a tutti i cittadini: privati, imprese, commercio e turismo, tanto da stimolare alla partecipazione a quest’iniziativa, che possa diventare un “brand” capace di promuovere il territorio e stimolare gli altri a fare altrettanto.

Fonte: Radio Siena TV

La prima edizione del premio intitolato a Nadia Toffa, andrà a Claudia Aldi, giornalista e inviata della Vita in diretta, la trasmissione di Rai 1, condotta da Alberto Matano. La premiazione avverrà il 24 maggio al Santa Maria della Scala, durante la cerimonia finale del progetto “Prevenire è vita”, promosso dal Rotary Club Siena Montaperti, che ha coinvolto dieci scuole superiori senesi e che ha visto protagonisti i medici della Lilt, Lega italiana per la lotta contro I tumori di Siena e gli agenti della Guardia di Finanza, saliti in cattedra per parlare di salute e legalità. Claudia Aldi, giornalista conosciuta molto bene anche Siena, per aver lavorato per alcuni anni per il quotidiano Corriere di Siena, è stata per 12 anni inviata di Chi l’ha visto?” su Rai 3, realizzando importanti inchieste. Da settembre è inviata de La vita in diretta, trasmissione per cui è stata negli ultimi giorni anche reporter al confine fra Polonia e Ucraina, per raccontare gli orrori della guerra.

Terzo incontro svolto presso l’Istituto di Istruzione Superiore “Sallustio Bandini” di Siena.

Secondo incontro svolto presso l’Istituto di Istruzione Superiore “Tito Sarrocchi” di Siena.

Vivace e partecipato il primo incontro del progetto “Prevenire e’ vita” promosso dal Rotary Club Montaperti che si e’ svolto nell’aula magna del liceo scientifico Galileo Galilei, alla presenza dei medici della Lilt e degli agenti della Guardia di Finanza. Si e’ parlato di prevenzione della malattie oncologiche, dell’ importanza della diagnosi precoce e si e’ parlato anche degli inganni di internet, sul fronte della salute e della legalita’. Gli studenti sono chiamati ora ad elaborare le informazioni ricevute, attraverso la loro creativita’ letteraria o artistica, al fine di prendere parte al concorso indetto dal Rotary Montaperti che vedra’ il suo epilogo nella cerimonia finale di premiazione, prevista per il 24 maggio prossimo, in cui sara’ ricordata Nadia Toffa la giornalista scomparsa a causa di una malattia neoplastica e a cui il concorso e’ intitolato.

 

Una serata interclub con RC Siena e RC Siena Est per riflettere su ciò che ancora può e deve essere fatto per raggiungere l’uguaglianza di diritti e di genere ma soprattutto per celebrare i successi delle donne onorando una donna ispiratrice, quale la Prof.ssa Monica Bocchia, luminare di Ematologia a Siena.
Abbiamo ritenuto importante legare questa serata, come sempre fa il Rotary, ad un Service significativo, quello dell’allestimento di una “Stanza Rosa” all’interno della “Questura di Siena” un ambiente protetto che garantisce rispetto e riservatezza a chi denuncia una situazione di violenza o maltrattamento, ne abbiamo parlato con il Questore Dr. Pietro Milone e con la Sovrintendente Capo Maria Concetta Meli e l’Assistente Capo Dominetta Ceccherini.